Agevolazioni Sisma: informazioni e aggiornamenti

 

A seguito degli eventi sismici verificatisi il 24 agosto 2016, il 26 ottobre 2016 ed il 18 gennaio 2017, Illumia ha recepito le deliberazioni 810/2016/R/com  e 252/2017/R/com dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), che hanno disposto le seguenti misure:

  • la sospensione dei termini di pagamento delle fatture per la fornitura di energia elettrica e gas emesse o da emettere dalle suddette date per i Comuni colpiti dal sisma;
  • l’adozione delle agevolazioni tariffarie per le forniture di energia elettrica e gas naturale per i comuni colpiti dal sisma, individuati nella Legge 15 dicembre 2016, n°229.

 

Tipologia e durata delle agevolazioni tariffarie

Le agevolazioni della Del. 252/2017/R/com prevedono:

  • l’azzeramento dei corrispettivi per nuove connessioni/allacciamenti, disattivazioni, riattivazioni subentri e volture, per forniture uso domestico e per uso non domestico;​
  • la riduzione delle componenti di rete e gli oneri generali del 100%;
  • l’applicazione di una tariffa speciale agevolata, come previsto dalla delibera, ai consumi effettuati, sia per forniture uso domestico che uso non domestico.​
  • una durata di 36 mesi a partire dalla data del sisma che ha causato l’inagibilità dell’immobile.

 

Criteri di rateizzazione

Il piano di rateizzazione sarà comunicato al cliente contestualmente alla fattura unica di conguaglio e decorrerà dalla data di emissione della medesima.

La fattura unica sarà rateizzata:

  • senza interessi a carico del cliente;
  • in 24 mesi, a decorrere dalla data di emissione della stessa;
  • coerentemente con la periodicità di fatturazione applicata al cliente finale;
  • sulla base di rate non inferiori a 20,00€;
  • se l’importo complessivo è superiore a 50,00€;

 

Il cliente potrà richiedere di effettuare il pagamento della fattura unica in maniera non rateizzata.

 

Allegato 1: Elenco dei comuni colpiti dal sisma del 24 agosto 2016;
Allegato 2: Elenco dei comuni colpiti dal sisma del 26 e del 30 ottobre 2016;
Allegato 2bis: Elenco dei comuni colpiti dal sisma del 18 gennaio 2017.

 

Inoltre, per i Comuni di Teramo, Rieti, Ascoli Piceno, Macerata, Fabriano e Spoleto, le disposizioni di cui sopra si applicano limitatamente ai singoli soggetti danneggiati che dichiarino l’inagibilità del fabbricato, casa di abitazione, studio professionale o azienda, ai sensi del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, con trasmissione agli uffici dell’Agenzia delle Entrate e dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale Territorialmente competenti.

Tali soggetti dovranno rivolgersi al proprio Comune di residenza o al proprio distributore per reperire la documentazione necessaria per effettuare tale richiesta.

 

Le misure sopra indicate possono applicarsi, inoltre, in riferimento ad immobili distrutti o danneggiati ubicati in altri Comuni delle Regioni interessate (Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria), diversi da quelli indicati nell’Allegato 1, su richiesta degli interessati che dimostrino il nesso di causalità diretto tra i danni ivi verificatisi e gli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016, comprovato da apposita perizia asseverata.

Anche in questo caso i soggetti interessati dovranno rivolgersi al proprio Comune di residenza o al proprio distributore per reperire i documenti necessari per effettuare tale richiesta.

 

La documentazione potrà poi essere trasmessa ad Illumia tramite:

  • e-mailservizioclienti@illumia.it
  • fax allo 051.04.04.055
  • posta a: Illumia S.p.A. – Via de’ Carracci 69/2 – 40129 Bologna

 

Illumia, inoltre, informa i propri clienti di avere anche sospeso tutte le eventuali azioni di recupero credito sulle fatture precedentemente emesse.

Le misure di sospensione dei termini di pagamento sono applicate per sei mesi dalla data del sisma.

Per ogni ulteriore chiarimento è possibile chiamare il numero verde di Illumia 800.046.640 da telefono fisso e 051.600.8080 da cellulare.

 


Aggiornamento 2020

Come previsto dall’art. 6.1 della Delibera 429/20/R/COM, riportiamo di seguito una comunicazione dell’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente).

In conformità a quanto previsto dal decreto-legge 104/2020, le comunichiamo che, fino al 31 dicembre 2020, può ancora beneficiare automaticamente delle agevolazioni tariffarie applicabili alle fatture relative alle utenze/forniture di cui è titolare (fatti salvi i pagamenti già effettuati alla data del 15 agosto 2020).

L’agevolazione viene applicata automaticamente in bolletta/fattura dal venditore/gestore del servizio idrico integrato ad eccezione delle utenze/forniture site nei comuni di Teramo, Rieti, Ascoli Piceno, Macerata, Fabriano e Spoleto.

Le utenze/forniture site in tali Comuni possono beneficiare delle agevolazioni, solo qualora valgano le seguenti condizioni:

  • l’immobile in cui sono ubicate tali utenze/forniture sia divenuto inagibile a causa del sisma;
  • siano state trasmesse al venditore/gestore del servizio idrico integrato la richiesta di agevolazione e la relativa documentazione. Nel caso in cui non abbia provveduto alla trasmissione della richiesta, la invitiamo ad inviare i moduli disponibili al seguente, entro e non oltre il giorno 31 dicembre 2020, ai recapiti in calce.

 

Le ricordiamo, inoltre, che qualora un immobile sia stato reso inagibile dal sisma può richiedere la disattivazione/riattivazione gratuita del punto di fornitura entro il 31 dicembre 2020.

 

La documentazione potrà poi essere trasmessa ad Illumia tramite:

  • email a servizioclienti@illumia.it
  • fax allo 051.04.04.055
  • posta a: Illumia S.p.A. – Via de’ Carracci 69/2 – 40129 Bologna

 

Per i clienti finali siti nei comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio

In conformità a quanto previsto dal decreto-legge 123/2019, Le comunichiamo che, fatti salvi i pagamenti già effettuati alla data del 15 agosto 2020, potrebbe beneficiare delle agevolazioni tariffarie a favore delle popolazioni colpite da eventi sismici applicabili alle fatture relative alle utenze/forniture di cui è titolare.

Per richiedere le agevolazioni, la invitiamo ad inviare i moduli disponibili al seguente entro e non oltre il giorno 31 dicembre 2020, ai recapiti riportati in calce.

Le ricordiamo inoltre che qualora un immobile sia stato reso inagibile a causa del sisma può richiedere la disattivazione/riattivazione gratuita del punto di fornitura entro il 31 dicembre 2020.

 

La documentazione potrà poi essere trasmessa ad Illumia tramite:

  • email a servizioclienti@illumia.it
  • fax allo 051.04.04.055
  • posta a: Illumia S.p.A. – Via de’ Carracci 69/2 – 40129 Bologna